PROSEGUE ONLINE IL PROGETTO “LA PATRIA DEL FRIULI DA AQUILEIA A VENEZIA” DEL PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE

pubblicato sul canale YouTube dell’Associazione il secondo incontro: La Repubblica di Venezia nelle Guide dei “Paesi scomparsi”
Giovanni Vale, giornalista freelance, conversa da Zagabria con Chiara Mutton del Piccolo Teatro su questo originale progetto di turismo lungo geografia e storie del Mediterraneo, guidati dal Leone di San Marco


Prosegue online il progetto “la Patria del Friuli da Aquileia a Venezia 1420/2020”, lanciato lo scorso mese di ottobre dal Piccolo Teatro Città di Sacile con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli e purtroppo interrotto, nella programmazione di eventi in presenza, a causa della seconda ondata della pandemia Covid.  
È stato infatti pubblicato sul web, nel canale YouTube dell’Associazione, l’incontro dal titolo “La Repubblica di Venezia nella Guida dei Paesi scomparsi”, che doveva tenersi proprio il 14 dicembre presso l’UTE di Sacile e Altolivenza, partner di questo percorso, con Giovanni Vale, ideatore e coordinatore del progetto “Extinguished Countries”, intervistato da Chiara Mutton, Presidente del Piccolo Teatro Città di Sacile.
Giornalista freelance corrispondente dai Balcani per diverse testate europee (Libération, Il Corriere della Sera, Il Piccolo, Osservatorio Balcani, Caucaso Transeuropa e le radio RSI e RFI), Giovanni Vale, con un gruppo di collaboratori (grafici, fotografi, traduttori), ha fondato una casa editrice a Zagabria per dare vita ad un progetto curioso, che prevede una collana di guide turistiche “sui generis” perché dedicate a Paesi che non esistono più, non seguendo i confini di oggi ma viaggiando nel tempo e nello spazio verso regni, repubbliche e imperi scomparsi. Il primo volume del progetto “Extinguished Countries” (Stati scomparsi) racconta la storia della Repubblica di Venezia, che nel 1420 subentrò allo Stato temporale di Patriarchi di Aquileia nel territorio del Friuli.
644_Extinguished-Countries_Sibenik
L’itinerario seguito dal team non è una mera “operazione-nostalgia”, ma ha il preciso intento di gettare un ponte tra passato e presente, andando alla scoperta di quanto ancora rimane nelle architetture, nella lingua, nell’arte, nelle storie (vere o leggendarie) dei territori di terraferma e nello “Stato da Mar” della Serenissima, attraverso più di 40 città in Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro, Albania, Grecia e Cipro, visitando fari, castelli, isole e palazzi sulle tracce di importanti figure dell’epoca, come Marco Polo, Galileo Galilei e Casanova, ma anche di Pietro Querini primo “importatore” del baccalà dalle isole Lofoten o di Giulio Savorgnan, cui si devono alcune delle fortezze più imponenti della Serenissima, compresa Palmanova. La Guida, che è in fase di revisione e sarà pubblicata all’inizio del 2021, sarà ricca di immagini, itinerari e mappe, mentre i testi sono stati raccolti grazie alle interviste condotte con più di 400 figure tra storici, linguisti, artigiani, artisti, scelti per introdurre alla scoperta delle varie tappe, raccontando la storia delle proprie città e regioni, per condividerne ricette, leggende e tradizioni. Tra i vari capitoli, si trovano naturalmente anche le pagine dedicate al Friuli, che riportano anche qualche notizia su Sacile “Giardino della Serenissima”.
644_Extinguished-Countries_034b
Nella conversazione, che tocca molte curiosità sulla stesura della Guida, si racconta anche il percorso seguito da Vale e i suoi collaboratori per realizzare il progetto, ovvero una raccolta fondi lanciata online (con il metodo del crowdfunding) che si era data l’obiettivo di raccogliere 10000 euro, dietro la semplice prenotazione del libro, in versione italiana o inglese. In realtà la cifra raccolta è stata ben superiore alle aspettative, dimostrando il grandissimo successo dell’idea, con un totale di più di 28.000 euro, il che ha permesso di aumentare le destinazioni trattate e le pagine, aggiungere un apparato grafico e iconografico più ricco e aumentare la tiratura, per soddisfare tutte le richieste. Nel sito web del progetto Extinguished Countries è possibile approfondire i contenuti ed anche seguire in podcast audio alcune interviste su argomenti particolari (Pirano e la musica, ricette veneziane da Corfù, i pirati dalmati, Marco Polo e Curzola…), raccontati dalle voci di vari testimonial, mentre si può ancora scrivere per prenotare la Guida della Repubblica di Venezia alla mail: giovanni@extinguishedcountries.com

Info progetto “Extinguished Countries”: www.statiscomparsi.it
© 2020 Piccolo Teatro Città di Sacile APS